Progetto Coperta Piastrelle Parte 2 _ Ferri e Uncinetto

Con la seconda parte di questo tutorial vi spiego come ho deciso di attaccare tutte le diverse piastrelle tra loro, sia quelle realizzate con i campioni di punti ai ferri sia quelle realizzate con l’uncinetto.



Adoro questo progetto, mi consente di sperimentare tanti punti nuovi e creare piastrelle anche più elaborate di quanto farei mai per una sola coperta. E ogni piastrella è veloce da fare quindi non viene mai a noia!!!

A questo link trovate la prima parte del progetto con tutte le istruzioni per realizzare questa coperta e i link a tutte le piastrelle ai ferri che vedete in foto.

A questo link invece tutte le piastrelle a uncinetto

A questo link trovate il video con la spiegazione di come attaccare le piastrelle tra loro… per la spiegazione scritta… basta continuare a leggere questo post!

COME ATTACCARE LE PIASTRELLE TRA LORO

 
Potete attaccare le piastrelle, semplicemente cucendole tra loro, non creando quindi uno sfondo di un colore unico ma rendendo la coperta più variegata e irregolare. In questo modo potete anche seguire le misure originali di ogni piastrella e cucirla tutta in modo sfalzato.
 
Altrimenti potete creare un bordo con un filato unico in modo da creare un colore che fa da sfondo, ridimensiona le piastrelle e rende la coperta un po’ più “ordinata”.
Ovviamente è solo questione di gusti, io vi faccio vedere come ho deciso di realizzare la mia.
 
Visto che ho utilizzato numeri di ferri e uncinetti diversi per le mie piastrelle, ho deciso di fare un giro a maglia bassa con l’uncinetto n.8 di 18 punti su ogni lato (sia in orizzontale che in verticale).

 

Potete vedere anche il mio video a questo link,

Dividete quindi il numero di maglie (o di giri) per 18 e ottenete ogni quanto dovrete entrare e recuperare una maglia.
Entriamo in uno degli angoli della piastrella e, se  le nostre piastrelle sono di 20 maglie, vi consiglio di saltare la seconda maglia in modo da rendere gli angoli più stondati.
Vi consiglio inoltre di fare la prima maglia di ogni lato nella stessa dove abbiamo fatto l’ultima del giro precedente in modo da rendere più facilmente riconoscibili gli angoli (sarà l’unica maglia dove siamo entrati due volte).
Quando avremo finito il giro, ci riattacchiamo, dopo la 17ma maglia, alla prima maglia di inizio giro.
 
 
Adesso abbiamo piastrelle tutte uguali con 18 maglie basse per lato che potranno facilmente essere attaccate insieme sia in orizzontale che in verticale.
 
Anche a questo punto avete diverse opzioni per attaccarle insieme. Potete cucirle rendendo quindi la lavorazione più piatta, o attaccarle con un giro di maglie basse a uncinetto in modo da creare un bordo in rilievo.
 
Io ho deciso di creare un bordino a uncinetto. A seconda di come prenderemo le maglie, possiamo ottenere il bordino a rilievo sul dritto o sul rovescio del lavoro.
Se chiuderemo insieme le due maglie sul dritto, l’effetto finale sarà molto bello perchè presenterà un bel bordino a rilievo tra le piastrelle.
Se invece le attaccheremo insieme sul rovescio, avremo una lavorazione più piatta sul dritto e il bordino in rilievo rimarrà sul rovescio del lavoro.
Sta a voi decidere.
 
Io ho deciso di fare la mia riprendendo le maglie dal rovescio.
 
Metterò quindi due piastrelle con le due facciate del dritto una contro l’altra e da sopra, chiuderò con una maglia bassa, tutte le maglie a due a due su un lato.
Continuerò accostando la prossima piastrella e facendo sempre attenzione di entrare nella maglia dove avevo due maglie (quindi l’angolo) e finendo nella maglia precedente a quella con due maglie per un totale di 18 maglie.
Faccio inoltre attenzione di avere verso l’esterno sempre il rovescio del lavoro.
 
In questo modo creo una striscia lunga quanto voglio che sia larga la mia coperta.
 
Una volta finita la striscia, ne creo un’altra separata allo stesso modo e così via.
 
Quando voglio attaccare le strisce insieme, farò attenzione a mettere sempre dritto contro dritto ed avere quindi all’esterno il rovescio della striscia.
 
Parto dal primo angolo e conto bene di chiudere insieme 18 maglie per ogni piastrella attaccando insieme con un’unica lavorazione tutta la striscia.
 
Continuo così fino alla fine di tutte le piastrelle e quando sarò soddisfatta delle dimensioni della mia coperta (ovviamente si possono aggiungere strisce anche sui lati in modo da modificare tutte le misure) farò un giro tutto intorno a maglia bassa con il colore di base… o a vostra fantasia ovviamente!
 
Se non sono stata chiara, a questo link, potete vedere anche il video con tutte le spiegazione per attaccare insieme le piastrelle.
 



Seguimi su:

Potrebbero interessarti anche...

4 risposte

  1. 7 Aprile 2019

    […] Prima parteSeconda Parte […]

  2. 7 Aprile 2019

    […] Buon lavoro a tutti.Se qualcosa non vi è chiaro a questo link trovate il mio video tutorial.A questo link invece potete trovare il progetto della mia coperta a piastrelle.Prima parteSeconda Parte […]

  3. 10 Maggio 2019

    […] Come vedete è davvero semplice da realizzare basta fare molta attenzione nei primi giri per non sbagliare senza riferimenti. Nei giri successivi, avremo come riferimento i giri precedenti e sarà semplice continuare con facilità.Se volte fare una prova, fate come me, realizzate una piastrella che poi potrete utilizzare per una bellissima coperta a piastrelle. A questi link trovare il mio progetto.Prima parteSeconda Parte […]

  4. 3 Febbraio 2020

    […] questo link trovate il video con l’introduzione al progettoe a questo link la seconda parte con la tecnica per unire le piastrelleInoltre a questo link potete trovare le […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.