Baktus a Uncinetto

Uno dei miei progetti preferiti!! Da quanto l’ho scoperto un paio di anni fa, mi sono innamorata di questo progetto e ne ho fatti moltissimi.


L’effetto che otterremo è quello di un foulard arrotolato, che, a seconda delle misure, porteremo con la punta davanti o dietro il collo.

Sono sciarpine velocissime da fare e davvero molto belle. Il primo anno le ho regalate ad amici e parenti per Natale, per ognuno un colore diverso e una sfumatura particolare. Mi sono divertita a farli e chi li ha ricevuti ha apprezzato visto che è una sciarpa poco ingombrante e che scalda perfettamente.  Perfetta sia per uomini che per donne e adattabile a moltissimi punti e rifiniture.

Inoltre… si può fare anche in cotone ed è perfetta in estate come foulard in caso di mal di gola, torcicollo o semplicemente una serata ventosa.

Io ho arricchito quelle da donna con ciondolini sulle punte ma potete davvero sbizzarrirvi… non ci sono limiti!!

Se preferisci il tutorial video, a questo link trovi il mio con tutta la spiegazione video.

Ma iniziamo.

Io consiglio di utilizzare un uncinetto abbastanza grande 7 o 8 in modo da rendere il lavoro un po’ più corposo e coprente (troppo sottile diventa troppo leggero per essere una sciarpa) e soprattutto molto veloce da realizzare.

Se però preferite potete farlo anche con uncinetti più piccoli, non esistono regole!!

Inoltre preferisco usare filati un po’ più sottili di quelli richiesti dal numero di uncinetto utilizzato in modo da aumentare un po’ (ma non troppo altrimenti il lavoro cederà moltissimo) la morbidezza del baktus che deve assomigliare più a un foulard che a una sciarpa.

Il tutorial che vi faccio vedere è realizzato facendo un giro a maglia alta e uno a maglia bassa. In questo modo è più difficile sbagliare soprattutto se siamo alle prime armi. Inoltre mi piace molto l’effetto finale di questo tipo di lavorazione.

Se ne fate di estivi, potete sbizzarrirvi con punti traforati a piacere, l’unico limite è la vostra fantasia.

Queste le misure del lavoro finito:

Se vi piace con la punta dietro e due giri intorno al collo come nella foto:

Lunghezza totale sciarpa circa 2,30 mt (non spaventatevi, è velocissima da fare perchè per la maggior parte è molto sottile… si fa in un paio d’ore)

Larghezza massima prima delle diminuzioni da 25 a 30 cm a seconda dei gusti.

Potete farla anche più corta, tenendo la punta davanti e facendo solo un giro intorno al collo:

Lunghezza totale sciarpa circa 1,50 mt

Larghezza massima prima delle diminuzioni da 25 a 30 cm a seconda dei gusti.

Avvio

(Uncinetto n.8)

Foto 1

Si avviano 4 catenelle (Foto 1) e si rientra con una maglia alta nella prima catenella (Foto 2).

In questo modo otterremo una punta con due maglie alte. (Foto 3)

Foto 2
Foto 3






















Giro n.1

Foto 4

Si sale con una catenella (prima maglia bassa) e poi si rientra con una maglia bassa nel primo spazio del giro precedente in modo da fare un amento. In pratica siamo sopra la maglia alta di chiusura del giro precedente. (Foto 4 e 5)

Facciamo poi una maglia bassa sopra la catenella di avvio del giro precedente (Vedi maglia orizzontale sopra il mio dito nella foto 5).

Adesso abbiamo 3 maglie (1 catenella + 2 maglie basse)

Foto 5













Giro n.2

Si sale con due catenelle (prima maglia alta) e poi si rientra con una maglia alta nel secondo spazio del giro precedente in modo da non fare un amento. In pratica siamo sopra la seconda maglia bassa del giro precedente.

Facciamo poi una maglia alta sopra la catenella di avvio del giro precedente. (Foto 6)

Abbiamo quindi sempre 3 maglie (2 catenelle + 2 maglie alte)

Giro n.4

Si sale con due catenelle (prima maglia alta) e poi si rientra con una maglia alta nel primo spazio del giro precedente in modo da fare un amento. In pratica siamo sopra la maglia bassa di chiusura del giro precedente.

Foto 7

A questo punto vi consiglio di mettere un marcapunti sopra la prima maglia alta in modo da riconoscere bene dove abbiamo fatto l’aumento e il lato giusto dove farlo. Questo è importante soprattutto se facciamo giri tutti uguali (esempio tutte maglie basse o tutte maglie basse) in modo da non fare aumenti sul lato sbagliato del lavoro.

Per ottenere l’effetto del Baktus infatti gli aumenti e le diminuzioni dovranno sempre essere fatti sullo stesso lato.

Facciamo poi una maglia alta sopra la seconda maglia bassa del giro precedente e un’ultima maglia alta sopra la catenella di avvio del giro precedente.

Adesso abbiamo 4 maglie (2 catenelle + 3 maglie alte)

Giri successivi

Si ripete sempre:
Giro 3 (maglie basse)
Giro 2 (maglie alte senza aumento)
Giro 3 (maglie basse)
Giro 4 (maglie alte con aumento)
fino alla larghezza desiderata.

Dopo aver fatto un triangolo lungo circa 50 cm controllate la morbidezza del lavoro, se è troppo rigido, vi consiglio di sfare tutto e ricominciare con un uncinetto più grande.

Per controllare che gli aumenti siano giusti, quando siete a circa 60 cm di altezza totale del lavoro (quindi a metà degli aumenti) dovreste avere una larghezza dai 12 ai 15 cm circa in modo da arrivare a 25-30 cm di larghezza totale al momento della fine degli aumenti.

Dopo la spiegazione delle diminuzioni, ho messo alcuni consigli di lavorazione. Dateci un’occhiata prima di procedere, per limitare al minimo gli errori.

Diminuzioni

Foto 8

Facciamo l’ultimo giro con gli aumenti e controlliamo di essere più o meno a 1,15 metri di lunghezza e circa 25 – 30 cm di larghezza.

Torniamo indietro con le nostre maglie basse facendo attenzione a lavorare tutte le maglie compreso l’aumento appena fatto altrimenti perderemo la punta del lavoro.

Primo giro con diminuzioni

Saliamo con 2 catenelle e poi facciamo due maglie alte chiuse insieme sopra la seconda e la terza maglia del giro precedente. (*se non sai come fare vedi alla fine della pagina).

Continuiamo poi la normale lavorazione come abbiamo fatto fino ad ora per i successivi 3 giri:
Giro 3 (maglie basse)
Giro 2 (maglie alte senza diminuzione)
Giro 3 (maglie basse)
Giro Diminuzione (maglie alte con diminuzione)
(Foto 8)

Il lavoro quindi calerà con la stessa inclinazione della prima metà (fate sempre attenzione a fare anche tutte le diminuzioni sullo stesso lato degli aumenti).

Chiusura lavoro

Dopo aver fatto il terzo giro (giro a maglia bassa) di 3 maglie, giriamo il lavoro, saliamo con due catenelle e facciamo una maglia alta sopra la seconda maglia alta del lavoro. Tagliamo il filo e chiudiamo.

Rifinitura:

Se il Baktus è per un uomo, vi consiglio di non aggiungere niente.

Se è per una donna, potete agganciare dei ciondolini alle due punte in modo da renderlo davvero molto carino.

Sono perfetti dei ciondoli con cristalli che danno luce oppure delle medagliette con scritto “fatto a mano”, “fatto con amore” o cose del genere… davvero belli per un regalino!

Buon divertimento quindi.

Ancora alcuni consigli di lavorazione

1 – Contate! Se ogni volta contate i punti, non rischierete di perderne qualcuno. Io lo faccio per abitudine anche se sono anni che lavoro ad uncinetto e questo mi ha evitato un sacco di errori.

2 – Mettete sempre un marcapunti sull’aumento in modo da non sbagliare. Vi consiglio anche un pezzetto di lana legato alla prima maglia alta della punta in basso per riconoscere anche nel caso di perdita del marcapunti, qual’è il lato degli aumenti. Questo è importante se avete ancora difficoltà a riconoscere i punti o se utilizzate sempre lo stesso punto su tutti i giri.

Foto 9




3 – Ricordate sempre che l’ultima maglia di ogni giro va fatta nella catenella iniziale del giro precedente. La riconoscerete perchè è più stretta delle altre e si presente in modo orizzontale alla fine delle normali maglie. Vedi foto 9





Foto 10

4 – Imparate a riconoscere gli aumenti tirando bene il lavoro.

Come vedete nella foto 10, se tirate bene il lavoro, vedrete che dove abbiamo fatto l’aumento, la prima maglia entra nella stessa maglia orizzontale alla quale sono attaccate le catenelle che abbiamo utilizzato per salire (vedi archetto rosso in foto). In pratica la prima maglia alta è sopra il primo archetto orizzontale dopo le catenelle

Dove invece non c’è aumento, la prima maglia alta, sarà sopra la seconda maglia alta del giro precedente e tirando il lavoro, si vedranno due archetti orizzontali subito dopo le catenelle e sotto la prima maglia alta (vedi due archetti rossi in foto).

Se non hai capito qualcosa, a questo link trovi il mio video con tutta la spiegazione.

* Due maglie alte chiuse insieme
Si carica il filo sull’uncinetto come per fare una normale maglia alta, si entra nella maglia di base, si prende il filo e si chiudono insieme due maglie che abbiamo sull’uncinetto. Per chiudere la maglia alta, dovremmo chiudere le altre 2 ma non lo facciamo e lasciamo sull’uncinetto due maglie.
Carichiamo di nuovo il filo sull’uncinetto ed entriamo nella maglia di base successiva. Prendiamo il filo e chiudiamo insieme le prime due maglie.
Adesso sull’uncinetto abbiamo 3 maglie.
Carichiamo il filo e le chiudiamo tutte e 3 insieme.

Se realizzate questo baktus e me lo inviate, sarò felicissima di farlo! Chi vuole essere pubblicato può mandarmi un messaggio su facebook o alla mia mail [email protected] allegando una bella foto e indicando il nome con il quale volete essere pubblicate.
(cliccate sulle foto per ingrandirle)

Seguimi su:

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 7 Aprile 2019

    […] aver fatto il tutorial del Baktus a uncinetto (lo trovi a questo link) vi propongo la versione ai ferri.Valgono le stesse regole dell’uncinetto, ripeterò quindi […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.