Triangolo di Ferri Accorciati a Sinistra

Vi spiego come lavorare un triangolo ai Ferri Accorciati con la punta verso sinistra. Ho utilizzato questa tecnica per realizzare una splendida stola effetto pizzo che trovate a questo link.
Giocare con i ferri accorciati è un modo per rendere movimentato e particolare ogni vostra lavorazione!

Vi spiego come fare a realizzare questo triangolo ai ferri utilizzando la tecnica dei ferri accorciati.
Ho utilizzato questa tecnica per realizzare questa splendida stola con un filato sfumato. Giocare con i ferri accorciati significa dare movimento ad un lavoro e, nel caso di filato sfumato, accentuare i cambi di sfumatura in modo meno regolare.

Si possono utilizzare diverse tecniche, io ho utilizzato la tecnica della maglia ombra.
Ho già fatto diversi tutorial sui ferri accorciati, a questo link trovate un riepilogo di tutte le tecniche e a questo link un approfondimento sulla tecnica con maglia ombra.

Su questi ferri accorciati ho utilizzato 3 schemi diversi, di seguito potete trovare i file immagine per scaricare gli schemi. Sono piuttosto grandi quindi li ho divisi su 3 pagine che dovrete attaccare insieme. Ho messo anche l’immagine completa per farvi avere un’idea ma è molto grande e quindi difficilmente leggibile se stampata su un normale foglio.

Spiegazione

A questo link trovate il video con la spiegazione completa

Intanto va precisato che ho lavorato questo scialle leggermente in sbieco, aumentando cioè di un punto all’inizio e diminuendo di un punto alla fine di ogni giro a dritto. La seguente spiegazione quindi si riferisce a questo tipo di lavorazione.
Iniziamo ogni giro con 2 dritti e un gettato.
Lavoriamo quindi lo schema fino a 7 maglie dalla fine.
Adesso chiudiamo 2 maglie insieme (non scordate mai questa diminuzione altrimenti alla fine del lavoro vi troverete con un’infinità di maglie sul ferro) e facciamo 2 dritti.
Adesso siamo a 3 maglie dalla fine del ferro. (Nei prossimi giri avremo un marcapunti a segnalarci questo punto)


A questo punto entriamo con la punta del ferro destro sulla costolina destra della maglia sotto quella sul ferro sinistro
(Foto 1).



Tiriamo su questa maglia e la mettiamo sul ferro sinistro (Foto 2).



Entriamo su questa maglia appena fatta e la lavoriamo a dritto (Foto 3).



Dopo averla lavorata la rimettiamo sul ferro sinistro e in questo modo dovremo avere due magline che escono dalla stessa maglia (Foto 3). Questa è la maglia ombra.
Da qua in avanti questa sarà considerata una maglia singola e lavorata normalmente come una maglia singola quando andremo a chiudere i ferri accorciati.

A questo link trovi il mio video con tutta la spiegazione

Una volta fatta la maglia ombra, giriamo il lavoro e riprendiamo a lavorare il rovescio lasciando in sospeso le maglie dopo la maglia ombra. Facciamo 3 rovesci e mettiamo un marcapunti in modo da avere un riferimento su dove andrà fatta la prossima maglia ombra. Finiamo tutto il ferro a rovescio.

Nei giri successivi ci fermeremo sempre 4 maglie prima del marcapunti dove faremo la nostra diminuzione + 2 dritti.
Togliamo il marcapunti e facciamo la maglia ombra su questa maglia subito dopo il marcapunti. In questo modo diminuiremo 3 maglie ogni giro e faremo quindi dei ferri accorciati di 3 maglie a sinistra.
Fatta la maglia ombra, giriamo il lavoro, lavoriamo 3 rovesci e rimettiamo il marcapunti. Finiamo il rovescio e continuiamo in questo modo fino alla fine dei punti utili, cioè quando saremo sulla punta dello schema e avremo non più di 5 rovesci dopo l’ultima maglia ombra.

A questo punto lavoriamo tutte le maglie a dritto iniziando sempre con 2 dritti e un gettato e finendo a 4 maglie dalla fine con 2 maglie insieme e 2 dritti.
Facciamo bene attenzione a lavorare come un solo punto la maglia ombra e contiamo le maglie in modo da avere lo stesso numero di maglie che avevamo all’inizio.

Se non sono stata chiara, a questo link trovi il mio video con tutta la spiegazione.

Di seguito gli schemi che ho utilizzato, con le spiegazioni di come leggere gli schemi

Schema a Rombi
Schema Trina
Schema Tulipani

Seguimi su:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.