Consigli per la realizzazione di Abiti per le Barbie

CONSIGLI PER LA REALIZZAZIONE DI ABITI PER LE BARBIE

CON E SENZA CUCITURE

AI FERRI O A UNCINETTO

Ho deciso di fare alcuni tutorial su vestitini per le Barbie da realizzare sia ad uncinetto che ai ferri.
Parto da un semplicissimo ma bellissimo costume a due pezzi ad uncinetto che poi sarà la base perfetta per la realizzazione di moltissimi altri abiti.

Il corpetto del reggiseno infatti è un perfetto punto di partenza dal quale scendere per creare abiti leggermente ampi in modo da non dover mettere nessun tipo di abbottonatura come invece richiedono gli abiti attillati.

L’abito che vedete in foto infatti non ha cuciture sul dietro, proprio perchè non ho stretto il punto vita ma l’ho lasciato cadere morbido, e ha come partenza il corpetto del reggiseno che vi spiego nel primo tutorial.

Gli abiti per le Bambole in generale richiedono un minimo di pratica con l’uncinetto (o i ferri) perchè il lavoro deve essere molto preciso e si deve saper riconoscere i punti fatti precedentemente. Ma non scoraggiatevi, io vi propongo modelli semplici e veloci che potranno essere un primo “terreno di prova” per fare pratica e poter in seguito realizzare tanti bellissimi abitini.

Un’altra piccola difficoltà nel realizzare gli abiti per le Bambole sta nel saper scegliere il filato giusto.
Mentre con la lana non ci sono grossi problemi, per creazioni leggere ed estive il cotone può diventare difficile da lavorare perchè troppo rigido e poco adattabile alle misure più strette. 
Molti consigliano di utilizzare filato per calzini ma in giro si trovano anche rocche di fettuccine sottili molto elastiche che sono davvero perfette. Basta cercare un po’ soprattutto nei mercatini settimanali dove spesso si trovano rocche che vengono da maglifici e quindi con filati sottili ed elastici.

Per quanto riguarda la misura dell’uncinetto, io ho realizzato questi primi 2 con un n. 2,5 ma spesso si trovano modelli con uncinetti molto più piccoli. 
Ovviamente, più è rigido il filato e più la lavorazione dovrà essere effettuata con uncinetti piccoli in modo da aggiungere la morbidezza di molti punti.

Due parole anche sulla lavorazione in circolare. Ogni giro si chiude con una maglia bassissima e si sale con una catenella al giro successivo. E’ facile sbagliare e spostare il punto d’inizio verso sinistra ad ogni giro rendendo poi il modello tutto sbagliato. Per ovviare a tale errore, io faccio una maglia bassa nella stessa maglia dalla quale sono salita con la catenella e metto il marcapunti di inizio giro su questa maglia che sarà quindi la prima del giro. In pratica la catenella per salire viene nascosta e non conta come maglia. 
Non conto neanche la maglia di chiusura come maglia nel totale delle maglie in modo da rendere più semplice il conteggio delle maglie e diminuire la possibilità di errori. Se non avete capito bene questa spiegazione, cliccate qua per una spiegazione dettagliata su come evitare errori nella lavorazione circolare ad uncinetto.

Altro consiglio… è necessario (direi indispensabile) avere una barbie a portata di mano in modo da poter costantemente provare quello che stiamo realizzando. 
In lavori così piccoli, la mano di chi lavora e il tipo di filato incidono in modo davvero altissimo sulla resa finale quindi bisogna vedere se quello che stiamo facendo avrà le misure che dovrebbe avere nel tutorial che stiamo seguendo ed eventualmente aggiustarlo con qualche punto in più o in meno.

Se vedete che un tutorial vi sta venendo troppo grande, provate a rifare tutto con lo stesso filato e lo stesso numero di maglie ma utilizzando un uncinetto più piccolo. Se non basta, forse il problema è anche il filato e quindi non è adatto al modello che stiamo facendo e andrà cambiato.

Chiudo con una nota positiva di questi vestitini… sono velocissimi da fare, quindi se non ci vengono bene, basta disfare e ripartire da capo. Il bustino si fa con soli 6 giri di 28 maglie… una volta trovato il metodo si fa in 10 minuti!

E una volta trovata la nostra misura perfetta per il corpetto, possiamo divertirci a realizzare le gonne con i modelli dei centrini. Basterà partire dal numero di maglie presente nel centrino (che sarà al 3° o 4° giro probabilmente) e lavorarlo in cerchio fino alla lunghezza desiderata.


Vorrei solo aggiungere che il modello del corpetto l’ho creato senza seguire nessuno schema ma adattandolo io stessa ad una barbie. Vi chiedo quindi, se lo condividete, di mettere almeno il link alla mia pagina. Spero vi piaccia!


Ok… se non vi ho scoraggiate, partiamo!


Se cliccate sull’etichetta “Barbie” in alto su questa pagina (ce n’è una anche di lato…) trovate tutti i miei progetti.

Seguimi su:

Potrebbero interessarti anche...

8 risposte

  1. simona ha detto:

    Spiegazione veramente fatta bene, chiara e ben descritta, lavoro riuscito!!
    Avrebbe mica altri tutorial o schemi per vestiti per barbie all’uncinetto?

    • LaCasettaDiLucia ha detto:

      Salve Simona e grazie per la visita. Se clicchi sul link Barbie sulla sinistra o scrivi Barbie nella casellina di ricerca, trovi i tutorial fatti. Spero ti piacciano!

  1. 31 Luglio 2019

    […] Se è la prima volta che realizzi un abito per le Barbie o hai domande, ti consiglio di leggere i miei consigli su questo post. […]

  2. 31 Luglio 2019

    […] Se è la prima volta che realizzi un abito per le Barbie o hai domande, ti consiglio di leggere i miei consigli su questo post. […]

  3. 31 Luglio 2019

    […] volta che realizzi un abito per le Barbie o hai domande, ti consiglio di leggere i miei consigli su questo post.       Trovi anche il mio tutorial video con le istruzioni complete a questo link   […]

  4. 31 Luglio 2019

    […] Se è la prima volta che realizzi un abito per le Barbie o hai domande, ti consiglio di leggere i miei consigli su questo post. […]

  5. 31 Luglio 2019

    […] Se è la prima volta che realizzi un abito per le Barbie o hai domande, ti consiglio di leggere i miei consigli su questo post. […]

  6. 15 Settembre 2020

    […] Se è la prima volta che realizzi un abito per le Barbie o hai domande, ti consiglio di leggere i miei consigli su questo post. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.